Cosa penso?


 

 

L'importante non sono le cose ma l'opinione che noi abbiamo su di esse

 

 

 

 

Ii counseling dà supporto al disagio psicologico, facilita la conoscenza di sè, l'accettazione, la crescita emotiva e lo sviluppo delle risorse personali.

Il counselor fornisce consulenza in situazioni quotidiane conflittuali, traumatiche e di prevenzione, affiancamento ed aiuto ad affrontare attesa, paura, confusione, dolore, incertezza, malattia, sostegno alle azioni e alle decisioni.

Rende DICIBILI cose che sembrano non esserlo,

rende AFFRONTABILI in modo consapevole situazioni difficili

evita le "rigidità"

evita le incomprensioni che possono diventare sfiducia

Ma quali sono le funzioni di un colloquio di counseling?

  • funzione di condivisione che permette di sperimentare la disponibilità e l'apertura dell'altro
  • funzione di ordine che risponde al bisogno di dare una forma più comprensibile e quindi meno inquietante ad un discorso interiore vissuto come più o meno caotico, per questo attraverso la parola il soggetto può comprendere meglio di cosa si tratta, arrivando a consapevolizzare anche ciò che non sa di sapere 
  • funzione di liberazione che consiste nel dare sfogo e possibilità di fuoriuscita ai fantasmi, alle paure che invadono la persona, consente di abbassare il livello di tensione, di liberare energia condensata in forma di blocchi
  • funzione di chiarificazione che consente di portare in zona di luce ciò che prima era soltanto parzialmente comprensibile e permette di depotenziare la minaccia di ciò che è oscuro ed incomprensibile
  • funzione di reinquadramento che permette guardare al problema da altri punti di vista ed angolazioni